Non c’è giornale, rivista o rete televisiva che non dedichi uno spazio alle diete, legando le stesse ai concetti di benessere e di salute. E’ lecito?

Secondo la giurisprudenza la dieta che ha una qualsiasi finalità terapeutica deve essere prescritta da un medico ed eventualmente elaborata dal dietista.

Gli alimenti e gli integratori sono venduti acquistando liberamente in qualsiasi supermercato e come tali fanno parte della cultura, del sapere, delle aspettative individuali di una determinata società. Il personal trainer deve conoscere i concetti essenziali che stanno alla base dell’alimentazione e deve essere in grado di consigliare la corretta assunzione calorica che risponda alle esigenze del programma di lavoro fisico concordato con il cliente stesso, Il non saperlo fare sarebbe l’espressione di una scadente capacità professionale. Ad ogni buon conto esiste sempre la possibilità di far valutare vari suggerimenti al medico di fiducia del cliente, nel caso potessero insorgere problematiche non conciliabili con l’allenamento. Per ultimo mi sembra opportuno ricordare che quanto definito in questo capitolo fa parte della scienza dell’alimentazione che non può evidentemente considerarsi in poche righe e che è in continua trasformazione e verifica.

Copyright 2018 Emanuele Laconi, P.IVA 03756590240, Policy Privacy
Powered by Gravity Media